Stanchezza e sonnolenza diurna – Quali sono le cause?

La stanchezza e la sonnolenza diurna sono condizioni abbastanza frequenti. Le ragioni sono molteplici, alcune banali legate allo stile di vita, altre patologiche.

A tutti capita di sentirsi stanchi ogni tanto: le cause più comuni sono benigne e consistono generalmente nell’aver dormito poco o male e nell’aver lavorato troppe ore.

Quando la stanchezza e la sonnolenza diurna perdurano per molto tempo è necessario indagarne i motivi poiché questo stato influenza negativamente la capacità lavorativa e la vita sociale.

La stanchezza inspiegabile è uno dei motivi più comuni di ricorso alle cure mediche.

Il medico indagherà lo stile di vita del soggetto, con particolare riferimento a situazioni, fisiche o psicologiche, che hanno determinato cambiamenti nell’ultimo periodo.

Le cause psicologiche della stanchezza sono molto più comuni delle cause fisiche.

Cause psicologiche di stanchezza e sonnolenza diurna

Stress

Condizioni stressanti all’interno della propria routine quotidiana hanno un impatto notevole sul tono dell’umore e sulla stanchezza.

Anche situazioni positive come un matrimonio, una laurea o l’acquisto di una casa possono costituire elementi stressanti.

Shock emotivo

Un lutto, la fine di una relazione o di una amicizia possono condurre a stanchezza, depressione, sonnolenza.

Depressione

La depressione porta il soggetto a chiudersi sempre più in sé stesso e nel rifiutare situazioni sociali o lavorative. Questo crea un circolo vizioso per cui il soggetto si sente sempre più svuotato, stanco, privo di energia.

Nella depressione è tipico sentirsi stanchi soprattutto al risveglio mattutino.

Se ti senti triste, basso e privo di energia, e ti svegli anche stanco, potresti avere la depressione.

Ansia

Le persone ansiose, oltre a sentirsi costantemente preoccupate e irritabili soffrono comunemente di stanchezza cronica.

Cause fisiche di stanchezza e sonnolenza diurna

Moltissime condizioni patologiche determinano astenia e sonnolenza.

Le più comuni sono:

  • anemia
  • ipotiroidismo
  • sindrome delle apnee ostruttive del sonno
  • celiachia
  • sindrome da affaticamento cronico
  • diabete
  • anoressia
  • tumori
  • chemioterapia o radioterapia
  • malattie croniche
  • infezioni e stati febbrili

Anemia

L’anemia è una delle condizioni patologiche più comuni condizionante astenia.

La causa più comune di anemia è la carenza di ferro.

Le donne in gravidanza sono particolarmente soggette ad anemia ed è per tale motivo che durante la gravidanza è molto comune sentirsi stanche.

Negli uomini e nelle donne in post-menopausa, la causa più comune di anemia è l’assunzione di farmaci o patologie di stomaco e intestino che determinino una riduzione dell’assorbimento di B12 o folati o sanguinamenti occulti.

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno è una condizione patologica, particolarmente comune negli uomini di mezza età e in sovrappeso, condizionante ostruzione meccanica delle vie aeree durante il riposo notturno. Questo determina una interruzione ripetuta della respirazione, un calo dell’ossigenazione del sangue e risvegli ripetuti. I soggetti affetti da questa patologia si sentono stanchi e assonati durante il giorno.

Celiachia

La malattia celiaca è dovuta da una reazione anomala del sistema immunitario al glutine, una proteina presente in pane, torte, cereali.

Sintomi tipici sono stanchezza, diarrea, gonfiore, anemia e anoessia.

Sindrome da affaticamento cronico

La sindrome da stanchezza cronica o encefalomielite mialgica è una condizione patologica che determina una fatica grave e cronica accompagnata da dolori muscolari e articolari e le cui cause non sono completamente chiarite.

Diabete

Il diabete è una malattia caratterizzata da elevati livelli di glucosio nel sangue. Tra i sintomi che lo caratterizzano, è frequente la presenza di astenia.

Cause legate allo stile di vita di stanchezza e sonnolenza diurna

Al giorno d’oggi i ritmi di vita sono frenetici: spesso si corre tutto il giorno nel tentativo di stare al passo con i propri impegni.
Non è raro che, anziché fermarsi per riposare o per consumare un pasto adeguato, si ricorra ad abuso di caffè, tè, bevande energetiche o snack veloci.

Le principali cause di stanchezza legate allo stile di vita includono:

  • eccessivo consumo di alcolici: l’abuso alcolico interferisce con la qualità del sonno e determina stanchezza durante il giorno successivo
  • poco o troppo esercizio fisico: trascorrere intere giornate sul divano innesca un circolo vizioso per cui la sensazione di stanchezza è alimentata. Anche sottoporsi a una seduta di allenamento eccessiva per le nostre abitudini conduce a stanchezza e sonnolenza.
  • eccessivo consumo di caffeina: la caffeina è una sostanza stimolante presente nel caffè, nel tè e in alcune bevande energetiche. Un consumo eccessivo disturba la qualità del sonno e conduce a stanchezza.
  • alterazione del ritmo sonno veglia: il nostro organismo è costruito per rispettare il più possibile il ritmo sonno veglia. E’ raccomandabile andare a dormire e svegliarsi all’incirca alla stessa ora. Chi è costretto a stare sveglio di notte, ad esempio perchè fa turni di lavoro notturni, si sentirà inevitabilmente stanco.

Risorse utili

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *